Nov 06 2010

La nutrizione è importante per ogni essere vivente, è la base della nostra vita!

Ogni “organismo animale” per poter svolgere le sue funzioni vitali deve assumere i principi nutritivi, l’acqua e la molecola fondamentale: l’ossigeno.

Category: NutrizioneErboristeria La Giostra @ 19:12

Il problema odierno, riguardante la nutrizione, è che noi siamo convinti di nutrirci ma commettiamo dei banali errori, molte volte di semplice comprensione delle parole!

Iniziamo analizzando la parola nutrizione:

Nutrizione: scienza che studia il rapporto tra la dieta (regime alimentare) e lo stato di salute e malattia.

Il termine “alimentazione”è stato oggetto di molteplici filosofie alimentari e ha assunto svariati significati in base all’uso che ogni etnia ha scelto di attribuirgli, ma, se analizziamo a livello oggettivo il termine, nella parola stessa troveremo un significato reale e soddisfacente per tutti.

Alimentazione: assunzione da parte dell’organismo delle sostanze indispensabili per il suo metabolismo e le sue funzioni.

Quindi, si intende una scelta, la preparazione e l’introduzione nella “cavità orale” di determinate sostanze, gli alimenti; questo viene effettuato come risposta a stimoli fisici e stimoli psichici.


Ma cerchiamo di capire realmente la differenza sostanziale tra i due termini:

  • Stimoli fisici: vanno ad agire sul centro della fame
  • Stimoli psichici: vanno ad agire sul centro dell’appetito

A questo punto occorre sviscerare due termini che, il più delle volte, vengono confusi o usati come sinonimi, ma in realtà hanno una differenza sostanziale:

  • Fame: è oggettiva, fisiologica, viene attivata quando il corpo si torva in carenza di principi nutritivi
  • Appetito: è soggettiva, è l’avvicinamento all’alimento nonostante si sia in eccesso di quel principio nutritivo, ne può essere un classico esempio la ricerca di alimenti appena terminata la cena

Finalmente, dopo aver analizzato a livello letterario la nutrizione, arriviamo ad un argomento che tutti presumiamo di conoscere:

Gli alimenti: organismo o parte di un organismo animale o vegetale che l’uomo ha imparato a scegliere in base alla reperibilità e alla risposta delle esigenze biologiche.

Per semplificare le cose possiamo sintetizzare gli alimenti in 7 gruppi:

  1. Latte e derivati – alimenti proteici
  2. Carne, pesce e uova – alimenti proteici
  3. Legumi secchi – alimenti proteici
  4. Cereali e derivati – alimenti energetici
  5. Grassi e oli da condimento – alimenti energetici
  6. Ortaggi e frutta – alimenti regolatori
  7. Ortaggi e frutta fonti di vitamina C – alimenti regolatori

Il gruppo 7, è importante e non sempre capibile nell’immediato, quindi di seguito sono riportate alcune precisazioni essenziali per la sua valutazione:

a questo gruppo appartengono prevalentemente agrumi e pomodori, perché sono alimenti con pH acido, ottimo per mantenere la vitamina C, che contengono in buone quantità, e possono essere consumati senza essere sottoposti a cottura, quest’ultima caratteristica è importante perchè la vitamina C viene totalmente distrutta con il calore.

Questi sette gruppi alimentari possono essere suddivisi in base a 3 funzioni principali

Per facilità di comprensione useremo un raggruppamento netto tra alimenti e funzioni, ma bisogna tenere presente che ogni gruppo di alimenti può svolgere più di una funzione.

  1. Funzione energetica: gruppo 4 e 5 : Glucidi, lipidi e proteine: fornire energia per il mantenimento delle funzioni vitali e per le attività corporee.
  2. Funzione plastica: gruppo  1, 2 e 3 : proteine e minerali: fornire materiale plastico per la crescita, il rimodellamento e la ripartizione dei tessuti
  3. Funzione regolatrice del metabolismo cellulare: gruppo 6 e 7 : vitamine e minerali: fornire materiale regolatore per le reazioni metaboliche

Per avere un alimentazione equilibrata, e quindi nutrirsi, bisogna ricordare che tutti e 7 i gruppi sono ugualmente importanti, quindi in una giornata vanno integrati tutti e 7.

Tra i principi nutritivi dobbiamo ricordare l’ACQUA, elemento fondamentale per il nostro corpo.

L’acqua è un elemento straordinario, fluido, mobile, recettivo, imprigionato solo dal ghiaccio; eppure troppo spesso viene dato per scontato, senza ricordare che senza acqua non si vive!

Il nostro organismo è costituito per circa il 75% da acqua, infatti un uomo sopravvive per circa due mesi senza mangiare, ma appena una settimana senza acqua.

La carenza di acqua in un organismo è detta disidratazione, questo fenomeno crea infiniti scompensi all’organismo:

  • Il sangue circola con difficoltà
  • i nutrimenti non sono trasportati efficacemente
  • i muscoli si atrofizzano
  • le scorie e le tossine si accumulano nel corpo

Fortunatamente siamo dotati dello “stimolo della sete”, un efficace sintomo che ci ha fornito madre natura per accorgerci che le nostre riserve idriche stanno diminuendo!

Bevendo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, ci si impone un piccolo “sforzo” che porta infiniti benefici.

Ogni “organismo animale” per poter svolgere le sue funzioni vitali deve assumere i principi nutritivi, l’acqua e la molecola fondamentale: l’ossigeno.

Veronica Gallo

Studentessa di Tecniche Erboristiche

Tags: ,